Shopping

3 libri di Jonathan Coe scelti da Francesca Laureri

Letture avvincenti e coinvolgenti per l'estate

Pensi che la letteratura inglese sia solo Shakespeare? Scopri uno dei più grandi autori contemporanei d’Inghilterra: ecco tre titoli di Jonathan Coe suggeriti da Francesca Laureri, blogger di Bonjour Petite e appassionata di scrittura e libri.

LA PIOGGIA PRIMA CHE CADA

Uscito nel 2007, è intimamente legato alla biografia dell’autore. Le protagoniste sono donne ed è forte il tema della maternità. La storia, raccontata attraverso una serie di fotografie, si svolge nella contea dello Shropshire, dove Jonathan Coe passava l’infanzia; si tratta di uno dei suoi luoghi del cuore e per molto tempo ha desiderato scriverne. Alla fine degli anni Ottanta, durante una festa di famiglia, l’autore ha conosciuto una bambina cieca, dai capelli chiarissimi. È rimasto così colpito da lei da ispirarsi per uno dei personaggi principali di questo romanzo, Imogen. Si tratta di una storia delicata e commovente che, oltre a raccontare la storia di una famiglia e dei suoi legami, abbraccia le trasformazioni storiche di un Paese.

EXPO 58

Ha come protagonista uno dei personaggi minori del romanzo precedente. Si tratta di un libro molto diverso, per certi versi più leggero; per scriverlo infatti Coe si è ispirato alle commedie cinematografiche
degli anni Trenta e Quaranta e ha parodizzato le più classiche spy story inserendo come protagonista un personaggio che lui stesso definisce una via di mezzo tra 007 e Mr. Bean. La storia è ambientata all’Esposizione Universale del 1958, in Belgio, e Thomas, il protagonista, si trova suo malgrado coinvolto in dinamiche di spionaggio nell’Europa in rinascita dopo la Seconda Guerra Mondiale.

IO E MR. WILDER

Anche il romanzo edito all’inizio del 2021 ha tra i personaggi una delle protagoniste di La pioggia prima che cada. Le vicende, in questi romanzi, non sono direttamente collegate, ma inevitabilmente si crea un legame
tra le storie, che le rende ancora più affascinanti. Qui troviamo una dedica al grande regista hollywoodiano Billy Wilder, di cui l’autore è un grande appassionato. Una ragazza greca, negli anni Settanta, durante un
viaggio negli Stati Uniti conosce per caso il regista, che la coinvolge nella realizzazione del film Fedora. Coe conosce molto bene la storia del regista, ma non voleva dedicargli una biografia, ha quindi deciso di scrivere un romanzo, partendo da aneddoti reali e trasferendoli nel mondo del fantastico. Come ha lui stesso ammesso, quest’opera è soprattutto un tributo alla creatività e al suo trasformarsi nel corso delle diverse fasi della nostra vita.

Questi e tanti altri capolavori puoi trovarli a La Galleria nello store di La Feltrinelli!

Ti può interessare anche

Accade a Parma

La Galleria al fianco dei giovani artisti per l’evento più cool dell’anno

Scopri di più

Tre modi di vivere la galleria

Una shopping area dedicata a chi ama fare acquisti passeggiando tra le vie del centro di Parma.
Scopri di più
La rinomata passione di Parma per il buon cibo trova espressione nella Food Court de La Galleria.
Scopri di più
The Space, l'unico multisala così vicino al centro, che puoi raggiungere persino in bicicletta.
Scopri di più

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Lanci in anteprima, progetti speciali, nuove aperture ma anche tante news sulla moda, sul design e sulla vita a Parma. Scopri prima di tutti le novità de La Galleria.